Lacrimosa & Love Live Blood

0
Condividi:
Lacrimosa

Lacrimosa (foto di G. Lehmann © Hall of Sermon)

Finalmente una giornata di grande musica a Milano. A più di due anni di distanza dal concerto al Dracma di Torino, sono tornati in Italia i Lacrimosa di Tilo Wolff, accompagnati da un supporter di lusso, i Love Like Blood. Come era lecito prevedere per un simile evento, il Binario Zero è stracolmo e nonostante l’aria condizionata la temperatura è tropicale tanta è la gente accorsa per i due concerti; molti sono ancora in fila per acquistare il biglietto quando alle 21.30 i Love Like Blood salgono sul palco. Diciamo subito che l’unica nota stonata della serata è costituita dallo stage del Binario Zero. Come ben saprà chi è stato almeno una volta in questo locale, il palco è piuttosto piccolo, e quando ad esibirsi è una formazione di cinque elementi (per non parlare dei Lacrimosa che erano in sei) il risultato è che i musicisti devono restare pressoché immobili per non pestarsi i piedi tra di loro. Nonostante ciò entrambe le band hanno dato il massimo offrendo due ottimi concerti e venendo ripagate da un calore e un entusiasmo che ha visibilmente colpito i musicisti.
Torniamo alla cronaca della serata. Premetto che da molto non seguo più i Love Like Blood ma mi ha fatto comunque piacere avere l’opportunità di vederli e riascoltare brani come “The everlasting dream”, “Walking in demimondes”, “Kiss and Tell”, “Look out” e altri. Pur non essendo da tempo una band capace di esaltarmi riconosco che abbiano fatto un buon concerto che penso sia piaciuto a chi era venuto apposta per loro (e non erano pochi).

Alle 22.30 giunge il grande momento: sulle note del consueto “intro” i Lacrimosa salgono sul palco in un clima di entusiasmo che crescerà costantemente durante le due ore del concerto. Tilo Wolff e compagni vengono accolti da un pubblico veramente caloroso nei loro confronti: applausi a scena aperta nel bel mezzo di alcune canzoni, urla, strofe cantate a memoria nonostante lo scoglio della lingua tedesca. Un autentico trionfo quello che i fans hanno tributato ai Lacrimosa ed era veramente evidente sul volto di Tilo Wolf la soddisfazione per l’accoglienza ricevuta. Un concerto indimenticabile, ovviamente imperniato sull’ultimo CD Elodia di cui sono stati eseguiti sei brani, ma vi è stato spazio per almeno un brano da ognuno dei sei album sinora al loro attivo. Nell’ultimo dei due bis, i Lacrimosa hanno soddisfatto le richieste del pubblico che invocava a gran voce “Copycat”: grande finale per un grande concerto. L’unica sottotono è stata Anne Nurmi, decisamente stonata nei due brani (“Make it end” e “The Turning point” ) in cui si è esibita come voce solista; se l’è cavata meglio nei duetti con Tilo (“Alleine zu zweit” e “Dich zu toten fiel mir schwer” tra gli altri).

Una serata veramente indimenticabile, che gli applausi e le acclamazioni dei fans non avrebbero mai voluto far finire. Grazie Lacrimosa, speriamo di rivedervi presto.

I Lacrimosa su Internet:

Sito Ufficiale

Hall of Sermon

Lacrimosa Unofficial

Lacrimosa fan page

Jans unofficial Lacrimosa Homepage

Condividi:

Lascia un commento

*