Danse Macabre: Eva

0
Condividi:

Quelli di voi che hanno familiarità con la scena metal sapranno già che i Danse Macabre altro non sono se non un progetto solista di Gunther Theys, leader indiscusso dei black metallers belgi Ancient Rites. In realtà all’inizio (cioè nel ’95) la formazione dei DM includeva anche altri esponenti della scena black, provenienti da gruppi come Septic Flesh e Necromantia, ma quella incarnazione della band ebbe vita molto breve e difatti Gunther nel 1997 trovò altri musicisti per poter finalmente realizzare l’album di debutto, dal titolo Totentanz. In seguito la line-up è nuovamente cambiata e solo adesso il gruppo è giunto alla seconda prova discografica con Eva, album nel quale Mr Theys e soci mostrano appieno la loro passione per il gothic rock. Ed è proprio questo infatti che ci viene proposto, nonostante ci si potesse aspettare qualcosa di più “metallico” e potente da parte di persone che hanno fatto della brutalità e della violenza sonora il loro pane quotidiano. C’è da dire comunque che gli undici pezzi del cd scorrono via benissimo, sono ottimamente prodotti e sono talvolta arricchiti dalla presenza di Antoinette Legel dei Malochia, la cui voce si va ad aggiungere a quella del vocalist maschile, al quale va peraltro riconosciuta una grande versatilità visto che riesce a variare moltissimo il suo cantato, rendendolo a volte particolarmente aggressivo ed altre più oscuro e sofferto. I brani dell’album sono essi stessi molto vari, ed hanno un taglio moderno che li può rendere interessanti anche per chi questo genere musicale ha smesso di ascoltarlo da tempo. Un plauso anche per l’ottima cover realizzata dal chitarrista della band e raffigurante Eva, la madre di tutte le madri, alla quale è dedicato l’intero album.

Condividi:

Lascia un commento

*