Leak: The old teahouse

0
Condividi:

Tra le ultime uscite di provenienza CMI c’è l’interessante The old teahouse dei Leak, trio svedese dedito ad un dark-ambient con venature industrial, genere che nelle nove tracce dell’album viene sviluppato alternando momenti più rilassati e riflessivi ad altri caratterizzati da sonorità aspre e roboanti. Il bello di questo lavoro è che non è mai scontato o ripetitivo, e ci propone anzi una serie di brani tutti molto diversi l’uno dall’altro ma anche molto vari al loro interno. Ascoltate questa musica ad occhi chiusi e sarete sommersi da un susseguirsi di sensazioni diverse: a volte vi sembrerà di fluttuare nello spazio profondo, circondati dal nulla, e poi magari sentirete suoni che vi ricorderanno lo scorrere dell’acqua in un fiume, sensazione che probabilmente vi darà l’impressione di essere chissà dove circondati dalla natura, lontani dalla civiltà. Tutto ciò però durerà solo qualche attimo, perchè subito dopo sonorità più fragorose cambieranno ancora una volta il vostro immaginario e proietteranno la vostra mente in tutt’altri luoghi. Nel suo complesso l’album è davvero molto bello e conferma quello che per tanti è sempre stato un dato di fatto, cioè che quando si tratta di questo particolare genere musicale le uscite Cold Meat sono sempre di grande qualità, ed è praticamente impossibile rimanerne delusi. Tra l’altro il cd (e anche questa è una caratteristica che contraddistingue le releases della label di Mr Karmanik) si presenta con una veste grafica veramente notevole, in una confezione digipack ricca di bellissime foto bianco/nero (anzi per la precisione tendenti ai toni del blu) che ben si adattano a quello che è il contenuto musicale dell’album. Non mi rimane quindi che consigliarvi l’acquisto di The old teahouse, un altro piccolo gioiello per la vostra collezione.

TagsLeak
Condividi:

Lascia un commento

*