Asylum: Rattus in sanguine

0
Condividi:

Molte delle band che in questo ultimo paio d’anni sono riuscite ad emergere nella scena italiana (e a pubblicare album di grande valore) provengono da una regione ben precisa, la Campania, dalla quale infatti arrivano anche questi Asylum, che non fanno che riconfermare l’impressione che quella zona sia una fonte inesauribile di sorprese. Il gruppo in questione è nato nel 1999 con la precisa intenzione di esplorare i vari aspetti della cultura industriale e ha prodotto fino ad ora due demo, Ploratus e Vox silenti. Adesso si ripresenta con questo terzo lavoro (sempre di un demo si tratta, ma su CD-R e della lunghezza di un album vero e proprio) dal titolo Rattus in sanguine, nel quale propone un abile mix tra industrial, techno e EBM. Mentre il primo di questi tre generi musicali è l’elemento essenziale di cui si compongono tutti gli undici brani contenuti nel demo, l’EBM e la techno compaiono solo in alcune occasioni (per esempio in “Human model”, “Crying people” o “Lesbo sado dance”), ma riescono ogni volta ad amalgamarsi molto bene con il tessuto abrasivo sottostante. La varietà di stili è quindi il punto di forza di questo Rattus in sanguine, che nel suo insieme dimostra di essere un lavoro davvero più che convincente. Recentemente gli Asylum hanno cambiato il loro nome in Angel Machine: non so se questo cambiamento implicherà anche un’evoluzione nel sound del gruppo, ma in ogni caso attendo con molta curiosità e interesse la loro prossima uscita!

Per informazioni: Dario Sisto, Via S. Giacomo dei Capri 65 bis, 80131 Napoli
Web: http://www.killerpig.net/
TagsAsylum
Condividi:

Lascia un commento

*