Tulipomania: Tulipomania

0
Condividi:

Questo interessante progetto proviene da Bristol (USA, no UK!). Tulipomania affrontano la scena rock con grande fermezza, riuscendo, in un’epoca caratterizzata da produzioni stanche e certamente poco votate alla innovazione, a risultare sufficientemente freschi ed originali. Merito di un impianto compositivo che risente dell’influenza del classico indie-sound, rinvigorito da screziature ethereal e suggestioni dream-pop che mettono in rilievo il valore di ogni singola composizione. Ne deriva una proposta appunto degna di attenzione. Il vocalist Tom Murray si avvale di un peculiare stile vocale stoppato, marchiando così ogni brano. Ma non è l’unico elemento incisivo, da sottolineare è pure l’apporto delle onnipresenti tastiere (di Cheryl Gelover), a volte discreto sottofondo, altre decisamente protagoniste, come nel caso di “With the truth”. Da citare anche l’opener “More”, manifesto di un atteggiamento esecutivo definito, “Wrong”, “Nothing”, “Never know”, “Just something” e le rifrazioni new -wave di “Inferno”, altra song decisamente superiore alla media. Un lotto di pezzi degno di un gruppo audace e deciso, per un disco che può anche spiazzare l’ascoltatore meno esigente, tanta è la varietà esposta. Ma in un’epoca di cloni, perchè accontentarsi ancora una volta dell’ovvio?

Condividi:

Lascia un commento

*