Sleepwalk: Retrospect 94-96. The early years

0
Condividi:

Ver Sacrum Sentivate la mancanza di questo cd retrospettivo (limitato a 1000 copie) degli Sleepwalk ? Penso di no, anche perche’ probabilmente non molti seguono le gesta di questo trio svizzero dedito a sonorita’ elettroniche decisamente ostiche; qui ci vengono offerti 14 brani realizzati nel periodo ’94-’96, alcuni editi ed altri ancora inediti. Elettronica estremamente “pesante” (almeno per i miei gusti), brani claustrofobici, con nessuna concessione alla melodia, nessuno dei quali mi pare abbia le caratteristiche per passare alla storia ed una voce veramente insopportabile. Il sottoscritto apprezza gruppi caratterizzati dalla voce distorta (vedi Suicide Commando, Wumpscut, Hocico, ecc..) ma quella del vocalist degli Sleepwalk e’ veramente indisponente. Brutta voce, brutti brani…. mi spiace, ma non trovo niente da salvare in questo disco che trovo decisamente superfluo. Ammetto di non essere riuscito ad ascoltare per intero questo cd, ed il piu’ delle volte ho interrotto i brani a metà…..rare volte mi sono imbattuto in dischi brutti come questo e pertanto trovo anche difficile approfondire ulteriormente questa recensione.

Condividi:

Lascia un commento

*