Funker Vogt: Revivor

0
Condividi:

Ver Sacrum Come è ormai (mal)costume diffuso nella scena electro, ad un anno dall’uscita dell’album Survivor i Funker Vogt si ripresentano sulle scene con un CD che raccoglie i remix di quest’ultima opera. Survivor è stato un album assai valido, che non a caso ha riscosso un grandissimo successo nelle scene underground di tutto il mondo. Con quest’ottimo materiale a disposizione ovviamente i riadattamenti di Revivor non potevano deludere, assemblati come sono in un CD piuttosto divertente, fatto apposta per ballare e per divertirsi. Certo, il remix la dice lunga più sul “remixer” che sul “remixato”, da cui ne segue che non tutte le rielaborazioni qui presentate sono dei capolavori. Infatti i T.O.Y. ancora una volta danno una pessima prova, facendo scempio del brano “Red Queen” con il loro electro-pop furbettino e mainstream, tanto melenso quanto irritante. Anche “Dates of Expiration” a cura degli Unit 187 non subisce un trattamento degno. Di tutt’altra pasta invece il remix di “History”, già di per sé una delle migliori canzoni dei Funker Vogt, che sotto le fatate mani degli Icon of Coil si trasforma in una bomba irresistibile. Ottima anche “Faster life” rielaborata in chiave techno alla Prodigy da parte di XPQ-21. Carino ma non epocale il remix di “Final Thrill” a cura di Christian Michael dei Flatline, che è stato votato invece come migliore remix dai fan del gruppo sul sito di Zillo. Altri adattamenti sono poi a cura degli Haujobb, Noisex, Dance or Die, Aghast View e Vernon B.: compaiono poi due brani, “Compulsions” e “Lügner”, rielaborati dal gruppo. Che dire di più? Se siete fan sfegatati dei Funker Vogt probabilmente questo CD sarà già in vostro possesso: se invece siete soltanto incuriositi dalla loro musica il mio consiglio è quello di ignorare, almeno per ora, Revivor e di acquistare invece senza indugio il suo predecessore.

Condividi:

Lascia un commento

*