Namnambulu: Distances

0
Condividi:

Ver Sacrum Non sarà originale aprire questa recensione sottolineando il fatto che questa band ha un nome tremendo, ma ahimè, non riesco a farne a meno… detto questo,veniamo alla musica, che invece non è affatto male. I Namnambulu (duo proveniente dalla Svizzera) trovano nei brani di “Distances” un perfetto equilibrio tra Depeche Mode e VNV Nation ; canzoni imperniate sull’amore, una bella voce, melodia e ritmo, diversi brani con potenzialità da “singolo” : in rigoroso ordine di tracklist segnalo “Memories, “Now or never” e “Deception” : brani che ogni dj che si rispetti dovrà inserire nella propria scaletta. Un disco che nell’enorme massa di pubblicazioni discografiche che ci sommergono ogni mese, si guadagna il suo piccolo spazio in maniera meritata; pur non essendo un prodotto destinato a fare storia, le 11 tracce di “Distances” si ascoltano in maniera piacevole e soddisferanno sicuramente il palato di chi ama tanto il synth-pop quanto l’EBM. Un duo quindi da seguire con interesse, perchè le potenzialità per un radioso futuro sembrano esserci…….

Condividi:

Lascia un commento

*