Axoe: Telegraphic

0
Condividi:

Ver Sacrum Axoe è un duo formato da Evan Sornstein (sue le musiche) e dal vocalist Patrick O’Connor. “Telegraphic” si rivela disco di gradevolissimo synth-pop, genere che a volte lascia nell’ascoltatore, soprattutto se non-fanatico, una decisa sensazione di freddezza. Non è il caso delle dodici tracce presenti, le quali godono di ambientazioni eleganti ed arrangiamenti raffinati, pur se innestati su trame assai lineari. Ecco il punto di forza dei nostri, la capacità di mettere a frutto le qualità compositive delle quali sono evidentemente dotati onde pervenire ad un risultato assolutamente soddisfacente per il fruitore finale. Belle la title-track, “Fallen”, “Satellites”, ma l’elenco dovrebbe comprendere l’assoluta maggioranza dei pezzi! A volte emergono decisi richiami alla wave tastieristica dei primi ottanta (“Hold me”, ad esempio, ma non è l’unico caso), ad impreziosire ulteriormente canzoni dall’ottima struttura, quasi donandole i giusti riferimenti nobili. Più energiche le quattro versioni remix (due di “Calling”, una a testa per “Telegraphic” e “Fallen”), innerbate da ritmiche più spinte inducenti alla danza sfrenata, ma questo è il significato della loro presenza. Il CD si avvale pure di una traccia video (di “Calling”), davvero troppa grazia. Produzione spaziale e grafica eccellente conferiscono al cerchietto argentato ulteriore valenza, complimenti ai ragazzi della Decadance, marchio che può così vantare nel suo catalogo un’opera di livello internazionale!

TagsAxoe
Condividi:

Lascia un commento

*