Dope Stars Inc.: 10.000 Watts Of Artificial Pleasures

0
Condividi:

Nichilismo punk. Look oltraggiosamente glamour. Da un pazzesco incrocio tra Sigue-Sigue Sputnik, Motley Crue, Dead Boys, techno furiosa, ecco emergere dalle caliginose brume di una desolatissima alba post-atomica questi quattro folli Dope Stars Inc.(uno di loro è Victor – Love – degli emergenti My Sixth Shadow), sei brani sparati in faccia al povero ascoltatore con una violenza che non ammette, meglio permette, replica alcuna. E’ un distillato di ferocia iconoclasta, “10.000 Watts Of Artificial Pleasures”, lo dimostra la viziosissima title-track, lo conferma la martellante “Plug’n’die”, alle restanti tracce il compito di ultimare l’opera: spappolare le menti, affondare nelle viscere, violentare la sensibilità dell’uditore. Come poter resistere a “Infection 13”? Impossibile! Vien voglia di lanciarsi contro il muro! Grande poi il solo di chitarra finale. Si, perchè largo spazio viene concesso alla strumentazione tradizionale, ben amalgamata con quella synthetica. Bravi i nostri ad incanalare tanta rabbia, a trasformarla in musica, a stabilire nuovi limiti, nuove coordinate alla musica estrema. Completano l’opera due remix danzabili della citata opener. Una breve tregua, prima che il massacro ricominci (premendo nuovamente il tasto play!). A new breed of overdriven electro-dandies is born!

Condividi:

Lascia un commento

*