SANdBLASTING: El Paso sound-wall

0
Condividi:

Ver Sacrum SANdBLASTING è la “creatura sonica” di Luca Torasso, un personaggio con gusti musicali abbastanza fuori del comune che in questo cd ci presenta una serie di brani a dir poco allucinanti e di non facile digeribilità. Vorrei però far notare che l’ultima mia affermazione non va interpretata in senso negativo, anche perché il genere proposto da questo artista DEVE per forza di cose essere alienante e, per certi versi, poco sopportabile!! Eh sì, perché il nostro si occupa di power electronics, e quindi è molto probabile che a molti la sua release possa apparire come una semplice accozzaglia di rumori e fischi assordanti (un po’ come se qualcuno avesse registrato e amplificato il “casino” fatto da un martello pneumatico!!!), mentre chi è abituato a certi estremismi e apprezza il noise più oltranzista la considererà senza dubbio interessante. Credo comunque che anche quest’ultima tipologia di ascoltatori troverà abbastanza impegnativo il fatto di dover sentire l’intero album a volume molto alto, perché in effetti un’esperienza del genere può essere alquanto destabilizzante per l’apparato uditivo, e forse anche per la mente!!! Vi consiglierei quindi di avvicinarvi con cautela al lavoro in questione, e soprattutto di regolare con cura l’intensità dei suoni emessi dal vostro stereo, onde evitare danni fisici e soprattutto le lamentele dei vicini di casa! Scherzi a parte direi che El Paso sound-wall è davvero un album che va oltre i limiti, e che sembra fatto apposta per tutti coloro che non amano i compromessi e le mezze misure. Da notare che il primo dei sei pezzi inclusi (chiamato “Materia prima”) è in realtà la registrazione di una live-session tenutasi nell’aprile del 2002 al C.S.A. El Paso di Torino, mentre le restanti track sono state tutte create in studio stravolgendo dei samples prelevati dalla live-session stessa. Concludo dicendo che personalmente ho molto apprezzato il caos sonoro prodotto da SANdBLASTING, e che non posso che consigliarne l’ascolto a tutti gli appassionati di questo particolare stile musicale…

Condividi:

Lascia un commento

*