Hiroshima Mon Amour: Cambio 1995-2001

0
Condividi:

Ver Sacrum Ed ecco che “Cambio 1995-2001”, l’annunciato CD-compilation degli Hiroshima Mon Amour, vede finalmente la luce. Un disco contenente ben sedici brani mai pubblicati in precedenza, oltre ad una traccia multimediale che vi permetterà di ripercorrere la intiera vicenda artistica del gruppo capeggiato da Carlo Furii, artista dotato d’umbratile vena poetica che ben s’accompagna alle sonorità ivi proposte. Trattasi di opera non riservata solo agli appassionati della classica wave ottantiana, con espliciti riferimenti alla scuola italiana, suonando più di un pezzo assolutamente attuale. Diversi i motivi che risaltano nitidi, fra i quali mi piace almeno citare “Nume”, “L’insetto”, “Cambio”, “Ingenuità” o “Di notte…”, dividendosi tra misurata furia mediata dal punk e lirismo decadente. Di assoluto pregio le cover-versions di “You’re lost little girl” dei The Doors e di “On Broadway”, dai tratti genialoidi rimandanti agli Ultravox, mentre alcuni brevi schegge strumentali inquietano colla loro carica enigmatica. Chiusura affidata alla movimentata “Luna”, altro piccolo capolavoro di un gruppo che meriterebbe davvero maggiori attenzioni.

Condividi:

Lascia un commento

*