Divine Muzak: Dialogue

0
Condividi:

Ver Sacrum I Divine Muzak sono uno sconosciuto gruppo romeno che fino a pochissimo tempo fa aveva all’attivo solamente la pubblicazione di alcuni demo. Ci ha pensato la Beauty Of Pain Productions a far uscire il loro primo cd ufficiale, e devo dire che ha fatto benissimo ad aver fiducia nelle capacità di questo duo (composto da Dan e Julie Serbanescu), perché il loro Dialogue è un album davvero ben fatto e anche piuttosto intrigante. Il sound proposto fa riferimento a vari generi, dall’industrial al dark-ambient passando per il neofolk: non si può dire che si tratta di qualcosa di molto originale, ma se non altro ciò che si ascolta è piacevole e abbastanza vario. Le canzoni sono differentemente influenzate dagli stili musicali a cui accennavo prima e si dividono in tre gruppi, vale a dire quello in cui prevalgono sonorità oscure e corrosive (come accade in “Ecstatic slaughterhouse”, “Übermensch” o “Fantasy of rape”), quello in cui c’è un chiaro legame con il neofolk (situazione che si verifica in “Exquisite rememberance”, “Absinthe extravagance”, “The rose of steel” e “Ostara: schwarzhalle”) e quello che include track caratterizzate dalla presenza di parti melodico/sinfoniche di una certa importanza (ne sono un esempio “Sueños”, “Opium reverie” e “God complex”). Attenzione però, quanto ho affermato finora non significa che il disco sia un’accozzaglia di brani fin troppo diversi tra loro, ma vuol dire semplicemente che, a seconda dei casi, i vari elementi che li compongono sono messi più o meno in rilievo. In generale direi che i Divine Muzak si avvicinano molto al cosiddetto “filone Cold Meat” (anche se credo che abbiano una particolare predilezione per gli Ordo Rosarius Equilibrio), per cui chi ama le produzioni della celebre label svedese troverà senz’altro interessante la proposta di questi romeni, che a livello qualitativo non ha davvero nulla da invidiare a quelle di nomi ben più blasonati. Insomma, stavolta la sorpresa è arrivata dai paesi dell’est, e chissà che in futuro la Beauty Of Pain non ci dia modo di conoscere anche altre valide formazioni provenienti da quelle terre…

Web: http://www.divinemuzak.ro/
Email: divine_muzak@yahoo.com
Condividi:

Lascia un commento

*