Cesium 137: Intelligent design

0
Condividi:

Ver Sacrum Messisi in evidenza con il loro secondo album “Elemental”, i Cesium 137 realizzano con il nuovo “Intelligent design” il disco che potrebbe portarli alla consacrazione. Si tratta di un disco di assoluto spessore che mostra evidenti progressi per questa band americana, il cui sound spazia dall’EBM al future-pop con contaminazioni techno-trance. Volendo fare dei nomi, accosterei la loro formula sonora ad una sorta di ibrido tra l’epica melodia di Assemblage 23 (o Imperative Reaction) ed i suoni ricercati ed iper-tecnologici di Negative Format; non a caso ho citato solo bands d’oltreoceano, perchè ritengo che abbiano sviluppato uno stile ben distinto rispetto a quello delle elettro-bands europee. “Intelligent design” raccoglie 10 tracce, in perfetto equilibrio tra alto potenziale “dance” e gusto melodico, mantenendo un alto livello qualitativo dall’inizio alla fine del disco; volendo fare dei nomi, citazione d’obbligo per il secondo brano del cd “Hollow”, un pezzo assolutamente irresistibile che non a caso è stato pubblicato anche come singolo, ma come non decantarvi la bellezza di “Transient”, “Gravity”, ecc..? In un panorama sempre piu’ inflazionato da gruppi senza arte nè parte, accogliamo con piacere un disco come “Intelligent design” ed auguriamo ai Cesium 137 la fortuna che meritano.

Condividi:

Lascia un commento

*