Corde Oblique: Respiri

0
Condividi:

Corde Oblique è il nuovo progetto di Riccardo Prencipe, ex Lupercalia, che ne firma musiche e liriche, avvalendosi però di molte e nobili partecipazioni, a partire da Alfredo Notarloberti al violino (Argine, Ashram, Lupercalia), Luigi Rubino al piano (Ashram), Catarina Raposo (Dwelling’s) alla voce in “Winds of Fortune”, Caterina Pontrandolfo, soprano, Francesco Villani, pianista, Francesco Perreca, clarinettista, per finire con le collaborazioni di Corrado Videtta (Argine) ed Alessandra Santovito (ex-Gothica). Chitarra acustica, violino e pianoforte sono gli strumenti principali che danno vita ad un lavoro che viaggia in maniera magistrale tra folk, ethereal, musica etnica e antica e che colpisce favorevolmente sia per la maestria musicale sia per la qualità complessiva della musica e dei testi. Molti i pezzi memorabili a partire dallo splendido intro seguito dall’etno-folk di “My Promise”, dalla cantautorale (in senso positivo) “Eventi” e dalla ballata “alla Ordo Equitum solis” di “Waves” fino all’evocativa “Orme”, alla straordinaria forza canora di “Dentro” e alla suggestiva tristezza “portoghese” di “Winds of Fortune”. Respiri alterna momenti languidi e malinconici, sottolineati da alcuni brani strumentali e da brevi recite poetiche, ad altri di maggior impeto e forza, in un insieme in cui emozioni, sentimento e poesia la fanno da padroni, il tutto ammantato di un’eleganza, una raffinatezza e un’intensità davvero uniche. Armonia, bellezza, suggestione: insomma, un gran bel ritorno.

Condividi:

Lascia un commento

*