Agonoize: Ultraviolent six

0
Condividi:

Ver Sacrum Riecco il trio berlinese piu’ “cattivo” del panorama harsch-elettro. Gli ineffabili Agonoize non lasciano nulla al caso e fanno uscire “Ultraviolent six” il 6 giugno 2006 (very evil!!!). Che dire riguardo a questa nuova release? Niente che io non abbia già detto (vedi la recensione dell’album “999”): sei tracce (e ridaje col 6…) piu’ una “hidden track” di harsh-elettro martellante con la solita voce distorta; innegabile che alcuni di questi pezzi (su tutte “Koprolalie” e “Pavillon 5”) riescano a far battere il piedino e che nel contesto di una serata in discoteca il loro effetto lo possano anche fare, ma il tutto è irrimediabilmete mediocre e ripetitivo. Inutile cercare differenze tra un brano e l’altro, gli Agonoize sanno fare un solo tipo di canzone e riproducono pedissequamente tale schema dalla prima all’ultima traccia dei loro lavori. In Germania vanno forte e anche se da quelle parti sono di “bocca buona”, io francamente faccio fatica a farmene una ragione.

Condividi:

Lascia un commento

*