And One: Bodypop

0
Condividi:

Ver Sacrum A tre anni di distanza dal precedente “Aggressor”, ecco il nuovo album degli And One, band amatissima ed assai popolare in Germania, tra le “colonne” del panorama synth-pop. Il disco (preceduto dai singoli “Military Fashion Show” e “So Klingt Liebe” che ritroviamo anche sull’album) non delude le attese (per quanto mi riguarda è da giorni in “heavy-rotation” nel mio stereo) e ci offre il synth-pop melodico e di “impatto immediato” a cui la band tedesca ci ha abituato da anni: brani gradevoli dai refrain immediati che entrano in testa sin dai primi ascolti. Ammetto che sino a qualche anno fa non ero un grande estimatore della band tedesca, ma se già “Aggressor” mi aveva positivamente sorpreso, “Bodypop” conferma ed amplifica tali impressioni positive: brani “leggeri” ma non banali, grande cura negli arrangiamenti e nei suoni, insomma elettro-pop di ottima qualità, per un album veramente bello, forse il migliore della discografia degli And One. Oltre ai due singoli, di cui abbiamo già parlato nelle rispettive recensioni, l’album racchiude diversi altri potenziali “hits”, da “Body company” a “Stand the pain”, mentre “Enjoy the unknown” palesa tutto l’amore di Steve Naghavi & co. per i Depeche Mode, sentire per credere! La musica degli And One potrà anche essere definita “commerciale” (non a caso in Germania i loro cd entrano anche nelle charts ufficiali, non solo in quelle alternative), ma è innegabile che i nostri svolgano assai bene il loro compito e per chi apprezza il synth-pop questo album si pone tra i “must” dell’anno.

Condividi:

Lascia un commento

*