Mind:State: Decayed, Rebuilt

0
Condividi:

Ver Sacrum Dopo il mcd di qualche mese fa, ecco l’album d’esordio per Mind:State, progetto solista di Per Holmström. “Decayed, Rebuilt” si articola in 13 tracce che propongono un future-pop in grado di proporre anche brani discreti come “Close your eyes” e “Belief” (queste due erano per altro già incluse sul mcd, così come “Black Angel” e “Bloodlines”), ma che si assomigliano anche in maniera esagerata tra loro e che non riescono comunque a raggiungere i livelli creativi di gruppi a cui Mind:State si ispira in maniera piu’ o meno dichiarata (VNV Nation, Assemblage 23, Angels And Agony e Namnambulu stando alle note della press-release…. insomma, ne ha da pedalare il ragazzo!!). Il copione viene quindi ripetuto in maniera pedissequa per tutto il disco, il cui ascolto risulta quindi piuttosto noioso, con l’unica eccezione costituita da “This above all”, in cui canta anche Brittany Bindrim degli I:Scintilla: un pezzo melodico assai gradevole che rimane però un episodio isolato in un disco fondamentalmente anonimo come veramente troppi dei dischi “elettro” che inflazionano il mercato.

Condividi:

Lascia un commento

*