Avant-garde: D'Inverno E.P.

0
Condividi:

Un bravo di cuore se lo merita proprio, Alessio Schiavi, anima e corpo del progetto Avant-Garde. In questi anni ha tenuto ben alto il fiero vessillo della dark-wave, inanellando una serie di lavori preziosi per impegno e valore intrinseco. “D’inverno” è brano che, scritto venti anni or sono, avrebbe meritato un posto tra quelli epocali, il testo è bellissimo ed umbratile, e si distende su d’un tappeto sonoro raffinatissimo, drappeggiato di viola e nero. “Prisma di plexiglass” è snella e veloce, caratterizzata dal bel lavoro del chitarrista Antonio “Severance” e del bassista Alessandro Conte, e rimembra le glorie del passato senza cedere alla facile tentazione del rimpianto; “Mare di silenzio” è austera e composta, con un sound figlio legittimo di Banshees, Cure, Sisters, sorprende la cover di “Colpi di sonno” dei concittadini Bohémien, episodio che si cala perfettamente nel contesto del disco, e che Alessio fa suo con grande passione. Canzoni epiche, interpretate col cuore, a discapito dei mezzi spartani (leggasi una produzione non proprio scintillante) questo E.P. merita rispetto ed attenzione. Cum laude.

Per informazioni: www.myspace.com/avantgarde1994
Web: http://www.avant-garde.org.uk
Condividi:

Lascia un commento

*