Selaxon Lutberg: Cold house of love

0
Condividi:

Ver Sacrum L’etichetta di Mauro Berchi continua a stupire per l’apertura delle proprie vedute e il livello medio delle sue produzioni. Si muove con una certa scioltezza in ambiti diversi tra loro, riuscendo, almeno per quanto mi riguarda, a colpire molto spesso nel segno. Selaxon Lutberg è il progetto personale di Andrea Penso, deus ex machina dell’etichetta Cold Current, ex collaboratore dell’etichetta industriale Butcher’s House nonché parte di altri progetti musicali (We Wait For The Snow, Andrea Think). Quella di Selaxon Lutberg è una musica sottile ed intimista, costituita da suoni che ormai sono piuttosto lontani da quelli oscuri ed esoterici degli inizi e che tendono oramai all’isolazionismo. Non sbaglia affatto il nostro musicista quando definisce la musica di questo suo progetto come “autunnale”, perché proprio la malinconia di quella stagione, delle foglie che cadono, di un ciclo vitale che sta portando a termine l’ennesimo giro per poi ricominciare sono le sensazioni più immediate destate da Cold House of love. A questo si aggiunga quell’impressione di trovarsi di fronte ad uno spazio vuoto che quasi sempre è destata da questo genere musicale per ottenere una produzione di elevato livello anche se di non facile presa.

Condividi:

Lascia un commento

*