Edge of Dawn: Enjoy the fall

0
Condividi:

Ver Sacrum Gli Edge of Dawn sono un duo formato da Frank Spinath (membro anche dei Seabound) e Mario Schumacher, messosi in evidenza sul finire del 2005 con l’ottimo mcd “The Flight (Lux)”, disco caratterizzato da un elettro-sound elegante e raffinato come nelle corde dei Seabound, ma rispetto a questi dotato di maggior mordente e di una superiore capacità nel comporre la canzone che ti entra in testa sin dal primo ascolto, senza per questo perdere nulla in qualità e scendere a facili compromessi. Tutte queste interessanti premesse non vengono smentite nel full length “Enjoy the fall”, disco eccellente ed intelligente, strutturato come una sceneggiatura cinematografica in cui ci viene raccontata la difficile relazione tra un uomo dalla personalità disturbata ed una donna, sino al suo tragico epilogo (ricordo che Frank Spinath è docente di psicologia, il che lo ha sicuramente aiutato nella scrittura dei testi del disco), per un’opera che si candida tra le migliori elettro release del 2007. Sull’album ritroviamo, in versioni leggermente diverse rispetto a quelle apparse sul mcd, le già note “The Flight (Lux)”, “Elegance” e “Descent”, affiancate da altri ottimi brani che esaltano l’elettro-pop malinconico del duo tedesco, da “Black Heart” a “Chamber Six”, da “The nightmare I am” a “Pray for love”, per un disco che non perde un colpo, dalla prima all’ultima traccia (cosa sempre più rara ormai), rasentando la perfezione e ponendosi come “must” assoluto per gli amanti dell’elettro-pop piu’ elegante. Con i nuovi album di VNV Nation ed Assemblage 23, “Enjoy the fall” va a costituire un trittico di assoluto spessore, a sottolineare un vero e proprio “momento di grazia” per l’elettronica più melodica.

Condividi:

Lascia un commento

*