Rotersand: 1023

0
Condividi:

Ver Sacrum Il nuovo album dei Rotersand era indubbiamente una delle uscite piu’ attese in ambito “elettro”, visto il grande successo ottenuto dal trio teutonico coi due precedenti full length e le loro trascinanti esibizioni “live”. “1023” non delude le attese e si rivela album magnifico grazie ad un elettro-sound assolutamente originale ed avvincente che contraddistingue i Rotersand e che ne ha fatto una delle band attualmente piu’ acclamate. Il disco si apre con “1023 Given time” in maniera pacata, con una sorprendente chitarra acustica; la successiva “Rushing” spinge maggiormente sull’accelleratore, mantenendosi comunque su sentieri assolutamente melodici. Bizzarra ma comunque gradevolissima è “Don’t know”, ma è la successiva “Lost” ad assestare il primo colpo che lascia il segno: un grandissimo hit in puro “Rotersand-style”, ballabile e melodica, dal sound avvolgente ed immediato, un esempio perfetto di elettro-sound moderno ed elegante! Riporta la calma “I am with you”, lenta e soffusa ballad notturna: dolcissima e minimale. “I cry” è un altro dei momenti migliori dell’album, un pezzo elettro-pop in cui convivono melodia e ritmo; ritmo che sale vertiginosamente con “Shelter”; ascoltandola è pressochè inevitabile non ripensare a “Storm” (inclusa nel precedente album “Welcome to goodbye”): i due brani si muovono lungo le medesime coordinate “harsh” ed hanno innegabili passaggi in comune, ovvero “Shelter” si candida al ruolo di prossimo tormentone da dancefloor! “The Gods have gone insane” si mantiene su atmosfere cupe ed apocalittiche, per poi evolversi in un refrain arioso e sinfonico: altro ottimo brano! “Meaning is the drug” e “I don’t remember” si snodano lungo coordinate elettro-industrial ballabili ed affascinanti, conducendoci alla conclusiva “Inner world”, che chiude l’album in maniera dolce e delicata. Disco suntuoso, splendido esempio di musica elettronica moderna, elegante ed intelligente; definirlo capolavoro non è esagerato. Di sicuro tra i dischi da ricordare del 2007!

Condividi:

Lascia un commento

*