Agonoize

0
Condividi:
Agonoize

Agonoize a Prato, Foto di Grendel

Puntuale come al solito il Siddharta Club di Prato riapre i battenti sul finire dell’estate, e riparte con la sua programmazione varia e articolata, fatta di serate gothic/electro che si alternano ad altre dedicate al metal. E’ proprio durante una delle prime che si sono esibiti i tedeschi Agonoize, dediti ad un sound non particolarmente originale ma divenuti celebri grazie alle loro “trucide” performance, di cui in più occasioni avevo sentito parlar bene.

Ad aprire le danze sono stati i romani Alien Vampires, dei quali avevo apprezzato il buon “Evil generation” (vedi recensione del giugno 2006…) e che da tempo speravo di poter vedere dal vivo, ma la sfiga ha voluto che cominciassero a suonare piuttosto presto e che la strada per arrivare al locale fosse un po’ diversa rispetto al passato (lascio a voi intuire le deleterie conseguenze di tale variazione!), per cui sono arrivata giusto in tempo per ascoltare gli ultimi trenta secondi del pezzo finale e per osservarli mentre salutavano il pubblico. Davvero un peccato, ma stando a quanto i tre “cybers from outer space” mi hanno raccontato avrò presto modo di rimediare, visto che hanno un nuovo disco in uscita per la label americana Blc Production, e che in futuro si esibiranno più spesso di quanto hanno fatto finora.

A ruota sono saliti sul palco i berlinesi, ed anche in questo caso la situazione non è stata di quelle ottimali: il gruppo si sarebbe dovuto presentare con la consueta line-up a tre, composta dal cantante Chris e dai tastieristi Oliver e Mike, ma purtroppo quest’ultimo era assente a causa di un disguido verificatosi in aeroporto, che gli ha impedito di prendere il volo per l’Italia. La cosa peggiore è che con lui viaggiavano molti degli effetti scenici utilizzati dalla band, di conseguenza a Prato abbiamo assistito ad una performance “dimezzata” e non del tutto efficace, che mi ha lasciato un po’ perplessa visto le grandi aspettative che avevo. In realtà gli ammiccanti cartelli affissi in giro per il locale, che mettevano in guardia il pubblico circa “spargimenti di sangue e liquidi corporei vari” (!!), mi avevano fatto sperar bene, invece le cose sono andate in maniera ben più tranquilla di quanto potessi immaginare.

C’è da dire, comunque, che i nostri hanno fatto di tutto per rendere interessante lo spettacolo, e che l’harsh-electro da loro proposta risulta molto più godibile dal vivo che su disco. Tra l’altro i numerosi presenti hanno mostrato di gradire parecchio tali sonorità, ballando imperterriti e fregandosene altamente se sono stati “inondati” dai fiotti di sangue finto che l’aggressivo frontman ha sparato sopra le loro teste quasi all’inizio dello show, rendendo ultra-scivoloso il pavimento. E’ vero che il pubblico cyber è di bocca buona e va ai concerti più che altro per ballare, ma stavolta ho notato che in giro c’erano diversi “superfan” impegnati a cantare i pezzi più conosciuti, e che sembravano gradire molto anche le numerose canzoni tratte dal nuovo album “Sieben”, in uscita il 9 novembre 2007. Per una lista dettagliata dei brani in scaletta vi rimando come al solito a fine pagina, e insisto piuttosto sulla descrizione di quanto avvenuto nella parte finale dell’esibizione, quando il cantante si è infilato più volte la mano nella “patta” della sua tutona rossa alla ricerca di qualcosa che è parso non trovare (?!), strappando quindi un sorriso a chi tentava di capire che diavolo volesse combinare!

Insomma, non posso proprio definirla una serata memorabile, ma dato che le occasioni di vedere gruppi electro in Italia non sono numerosissime direi che è senz’altro meglio questo che nulla. La speranza è di poter assistere a concerti di altre interessanti formazioni quanto prima, e magari di poterlo fare nello stesso Siddharta, che per capienza e tipo di struttura mi pare assai adatto ad ospitare eventi del genere.

Tracklist concerto Agonoize:
Imperial march (intro)
C.O.A.
Sacrifice
Glaubenskrieger
Gottlos
I against me
Death, murder, kill
Bäng bäng
Schlampensong
Knick knäck
Paranoid 2007
I was made for lovin’ you (Kiss cover)
Koprolalie
N.W.D.
God for sale
Suizid
Die for blood
Holy flame

Agonoize

Agonoize a Prato, Foto di Grendel

Links:

Agonoize: sito ufficiale

Agonoize @ MySpace

Alien Vampires @ MySpace

Condividi:

Lascia un commento

*