Swann Danger: Swann Danger

0
Condividi:

Ver Sacrum Ricevo questo bel regalo da Andy (Zevallos, bassista e percussionista degli SD), tanto più prezioso se considerato che il gruppo è praticamente sconosciuto in Europa e che da noi, come riferitomi dallo stesso, non ha possibilità alcuna di venire a suonare. Mi hanno intenerito, le sue parole sincere, anche perché il solo spedirmi il pacchetto ha costituito per questi ragazzi un piccolo sacrificio. Ora sono impegnati in un tour che li porterà ad attraversare gli States, spero di portar loro fortuna con queste mie parole. Potremmo catalogare la loro proposta come death-rock, se questo avesse un senso, oggidì. Trattasi di musica sicuramente obscura, che paga evidenti riferimenti alla Siouxie più ispirata, sopra tutto nell’esposizione vocale e nell’attitudine della cantante e chitarrista Cynthia Mansourian, bravissima nell’interpretare brani efficaci come “It’s killing you” e “Stripper”, semplici nella loro struttura ma capaci di catturare l’attenzione dell’ascoltatore. Jim Andersen (percussionista e batterista) si da un gran daffare, donando ai brani quel tocco rituale che è tipico di molte formazioni goth della costa ovest. La più che buona produzione esalta inoltre un episodio come “Hit the bricks”, rimandante alla furia iconoclasta dei Christian Death era-Rozz (ed a certi suoi progetti solisti), ovvio tributo pagato da una band comunque non derivativa ad uno dei grandi ed indiscutibili Maestri della nostra musica.

Per informazioni: www.myspace.com/swanndanger
Web: http://www.swanndanger.com
Condividi:

Lascia un commento

*