Dupont: Entering the ice age

0
Condividi:

Ver Sacrum Quattro anni dopo il precedente Intermezzo, nuovo album per i Dupont, duo svedese che conobbi in occasione di un concerto dei Covenant a Vicenza diversi anni fa (i Dupont e i Seabound erano i gruppi di supporto). Entering the ice age è un disco decisamente buono, che mescola elementi della cosidetta “old school” con sonorità piu’ moderne; nelle sue note biografiche la band si dichiara influenzata da gruppi come DAF, Joy Division e Depeche Mode e questo può dare un’idea di massima sul loro sound, anche se personalmente ho trovato sopratutto somiglianze con gli And One, sin dall’iniziale “Run for protection”, uno dei migliori brani di un disco, come ripeto, veramente buono, in cui convivono ritmo e melodia. Ottime le varie “New dawn”, “Entering the ice age”, “Your heart”, “Like we never loved”, brani che privilegiano un elettro-sound ritmato e melodico, mentre le cadenze della cosidetta “old school” affiora sopratutto in “Behave”. Entering the ice age è una bella sorpresa ed al momento uno dei migliori album elettro dell’anno.

TagsDupont
Condividi:

Lascia un commento

*