La Mamoynia: Everything is fake

0
Condividi:

Ver Sacrum Adoro questi dischetti cammuffati da vecchio vinile! Vero, appena aperta la confezione, si prova quel tuffo al cuore, quello sbalordimento (infantile, lo so…) che ovviamente viene meno alla constatazione che sì, in fondo è solo un ciddì, ma ogni volta è una – bella! – sorpresa. La Mamoynia adottano questo espediente graditissimo, e questo già vale loro l’aggiunta di qualche punto alle finali considerazioni. Everything is fake contiene due pezzi in studio, riproposti poi in versione live, registrati al Kulturcafè Schlachthaus di Dornbirn, in terra absburgica (con l’aggiunta di Omal al basso). La title-track e “Paralogi ephitimia” sono brani nervosi dall’andamento dettato da beats ipnotici, colle vocals di Dimitris Triantafyllou a declamare sui suoni crudi amalgamati da Giuseppe Agosti (le fughe di synth sono efficacissime), reminiscenti della wave più autarchica (la prima canzone rimembrerà ai più anziani addirittura i Krisma!) come dell’electro più cupa. Risultato finale che risente della limitatezza della proposta (di sole due tracce in fondo si tratta…), ma la forma-vinile, quella s’ che…

Condividi:

Lascia un commento

*