Hyde: Best of

0
Condividi:

Ver Sacrum Ricco best of che celebra la carriera solista di Hideto Takarai, vocalist dei L’Arc-en-Ciel (combo fra i più celebri del j-rock, con all’attivo ad oggi una diecina di dischi, oltre a compilazioni varie, che negli anni ha vissuto diversi scioglimenti e repentine reunion) e recentemente impegnato nel progetto VAMPS. Il disco consta di diciassette brani tratti dagli album “Faith”, “Roentgen” e “666” (usciti pure in diverse versioni) e dalla manciata di singoli fino ad ora pubblicati (tra i quali “Season’s call”, colonna sonora dell’anime “Blood+). Mi preme sottolineare quanto il nostro si discosti dalla tipica interpretazione da cartoon della maggior parte dei suoi conterranei colleghi di ruoli, essendo il suo cantato chiaramente occidentale, tanto che la proposta sonora, pur se conservando con cura i germi del genere tra le pieghe di ogni singola song, risulta decisamente accattivante e sicuramente scevra dalle tipiche cadute di tono che guastano troppi prodotti provenienti dal Sol Levante. Alternative rock dalle chitarre possenti, a tratti grungettone (“Sweet Vanilla” con vocalizzi vagamente alla Cobain, seppur più puliti, “Prayer”). In somma, siamo al cospetto di un musicista maturo dalla dimensione artistica decisamente internazionale (gli episodi debolucci come lo scialbo college-rock di “Hydeway” sono in netta minoranza), che con questo best of compila con cura un curriculum di meritati successi.

TagsHyde
Condividi:

Lascia un commento

*