Lost Area: Memoria

0
Condividi:

Ver Sacrum Terzo album per i Lost Area, che passano dalla produzione di Dirk Steyer degli Accessory (che si era occupato del precedente Man Machine) a quella di Gerrit Thomas /Funker Vogt) per questo nuovo Memoria. Al di là di questi cambi in cabina di regia, lo stile della band svizzera-tedesca rimane fedele ad un elettro-goth piuttosto banale e tutt’altro che entusismante. Spetta a brani come “Memoria”, “Mirror”, “Lies” il compito di puntare al dancefloor, mentre “Guardian angel” e “Desire” abbassano il ritmo e privilegiano le atmosfere piu’ prettamente “gotiche”, ma nel complesso il disco non si solleva dalla mediocrità a cui questa band sembra essere definitivamente destinata,

Condividi:

Lascia un commento

*