New Zero God: Fun is a four letter word

1
Condividi:

Sarà perchè la Grecia a casa mia ha sempre suscitato bei ricordi (ah, le vacanze!!!), sarà perchè i NZG suonano semplicemente gothic-rock essenziale e diretto, fatto è che Fun is a four letter word continua da giorni a girare nel mio lettore ciddì, oltre che a rappresentare la cartella più sfruttata dell’equivalente emmepitre. E come resistere al basso perfora-cervello di “Kiss the witch”, alle atmosfere cupissime di una “Dead inside” tagliata a metà dalla sei corde assassina? I nostri sono dei veterani (Mike Pougounas, voce, e l’ex guitar-man Averkios Chatziantoniadis militarono nei The Flowers Of Romance, probabilmente la band ellenica più famosa di tutti i tempi, con tour consumati a supporto di The Mission, The Sisters Of Mercy, New Model Army ed altri), e si sente, sopra tutto nella struttura punkeggiante di questi pezzi spogliati d’ogni orpello. Una gestazione diluita (le registrazioni ebbero inizio nel 2008) non ha minimamente scalfito la solida corazza della quale questi dodici pezzi sono dotati, col batterista Dimitris “Sidehog” Steves (nel suo curricula una collaborazione cogli olandesi Mecano) ed il bassista Babis “B-Abyss” Diakoumeas pronti a fornire l’autarchico motore ritmico che il nuovo chitarrista Elias “E-Raptor” Raptis dimostra di saper ben sfruttare, calibrando i giri sulla voce stentorea di Pougounas (a tratti monocorde, ma il suo urlato fa tanto i già citati New Model Army, una delle marcate influenze del combo). Nulla di nuovo, in queste canzoni non v’è traccia del suono patinato tanto caro a best-seller contemporanei che sfruttano appieno il revival ottantiano, ma proprio per questo “Eon”, “The love hatesong” (gran titolo!!!), “Spider Jack” e le loro sorelle si fanno piacere. Terminato l’ennesimo ascolto, ecco che m’assale la nostalgia dei grandi Ordeal By Fire (ensemble affine a New Zero God, nell’attitudine e nell’esposizione)… Quanto mi mancano!

Per informazioni: www.myspace.com/newZEROgod
Web: http://www.capture-music.com
Condividi:

1 comment

Lascia un commento

*