The Moon And The Nightspirit: Mohalepte

0
Condividi:

Con una regolarità notevole (un nuovo CD ogni due anni), i due musicisti ungheresi giungono al traguardo del loro quarto lavoro; dopo tre opere pubblicate dall’etichetta portoghese Equilibrium, i nostri sono passati ad una completa autoproduzione; inizialmente credevo fosse segno della forte crisi attraversata dal mercato discografico da diversi anni a questa parte, mentre il sito del gruppo segnala che si tratta di una scelta che possa permettere loro di muoversi in maniera del tutto autonoma. Questa voglia di indipendenza non ha intaccato l’ottima l’ispirazione dei due musicisti coinvolti nel progetto, in grado di creare in solitudine un CD molto ispirato da un punto di vista musicale e caratterizzato da un bellissimo package digipack in cui sono magnificamente utilizzate alcune delle opere grafiche di Ágnes Tóth, la cantante e strumentista del gruppo. Lo stile rimane lo stesso dei lavori precedenti, a metà strada tra folk e musica eterea (forse più prossimi al primo che alla seconda) con influenze legate alla musica tradizionale ungherese; anche stavolta i testi sono tutti in lingua madre, per me assolutamente incomprensibile, che ancora una volta mi stupisce per la sua musicalità, apparentemente così differente dalla lingua parlata o scritta: perciò dovremo completamente fidarci delle note allegate e della grafica nel parlare delle tematiche trattate, che sono di stampo fiabesco e dedicate alla natura e ai boschi. L’acquisto del CD è fortemente consigliato a chi ha apprezzato i loro due precedenti lavori.

Condividi:

Lascia un commento

*