Dekad: Monophonic

0
Condividi:

La francese Boredom si conferma label di primo piano per tutti gli amanti del sound elettronico più melodico. Dopo aver realizzato nei mesi scorsi l’ottimo debut-album dei Neutral Lies ed il nuovo lavoro dei Celluloide, è ora la volta di Monophonic, nuovo album di Dekad. Il progetto transalpino (qui al suo terzo full-lenght) fa ora riferimento al solo JB Lacassagne, autore di tutti gli undici brani di questo pregevole disco; un lavoro prevalentemente imperniato su sonorità elettro/synth-pop, capace di coniugare ottimamente ritmo e melodia. Brano di punta del disco è “So Sorry”, cantata in coppia con Lover XX dei Foretaste (altra ottima realtà del synth-pop francese), un pezzo che rappresenta al meglio il lato più melodico/malinconico di un disco assolutamente piacevole, che trova nell’iniziale “New religion”, “Darkest days”, “What if” (qui collabora invece Member U-O 176 dei Celluloide) e “Don’t try” alcuni dei suoi migliori episodi. Per tutti gli amanti delle sonorità elettro-pop, Monophonic è un disco da non perdere.

TagsDekad
Condividi:

Lascia un commento

*