Solar Fake: Frontiers

0
Condividi:

Tre anni dopo Broken Grid, Sven Friedrich (noto ai più come vocalist di Dreadful Shadows e Zeraphine), torna ad indossare i panni di Solar Fake
per realizzare il nuovo Frontiers. Il fine principale di Solar Fake è il permettere a Sven incursioni in territori “elettronici”, permeati comunque da un’ aurea oscura implicita nelle sue interpretazioni vocali; se il primo episodio era stato piuttosto deludente, il nuovo disco segna senz’altro dei passi in avanti, pur non facendo certamente gridare al capolavoro. Le undici tracce di Frontiers offrono episodi interessanti come la pompatissima “Parasites”, le più melodiche “No apologies”, “More than this” e la cover di “Such a shame” dei Talk Talk. In generale Sven pare aver cercato di assorbire il più possibile il sound dei VNV Nation (coi quali fu in tour qualche anno fa) e buona parte dei brani del disco sono quindi modulati lungo le coordinate del future-pop, anche se non mancano episodi più “aggressivi” (e a mio avviso meno convincenti) come “Why did I raise the fire” e “The rising doubt”. Nel complesso un disco gradevole che nella sonora di quest’estate ci può anche stare.

Condividi:

Lascia un commento

*