System Syn: All Seasons Pass

0
Condividi:

Il nome di Clint Carney è piuttosto ricorrente sul nostro sito in questo perido; coinvolto negli ultimi album di God Module ed Imperative reaction, recentemente recensiti, l’artista americano è oggi alla ribalta con il suo principale progetto, System Syn. All seasons pass narra una storia vera dal tragico epilogo, attraverso gli occhi della giovane protagonista e di quanti la circondano (per quanti volessero approfondire la vicenda, sul sito ufficiale della band è possibile acquistare un libro che racconta gli aspetti della storia che stanno alla base di questo disco). Undici i capitoli musicali di All seasons pass, disco che conferma  System Syn come delle più interessanti realtà della scena elettro-industrial americana; questo album è leggermente meno “dinamico” rispetto ad altri lavori e, visto il tema trattato, contiene anche alcune “ballad” dalle strutture lente e malinconiche (“The lesson”), ma non mancano comunque pezzi decisamente “catchy”, che potrebbero funzionare anche in pista, come “Ordinary life”, “An excuse never received” e “Absence”, dal mio punto di vista le migliori tracce del disco. Lavoro quindi fedele allo stile di sound System Syn, coniugando ritmo e melodia e ponendo in bella evidenza la voce di Clint, per un disco (sesto full-lenght della discografia del progetto americano), inferiore al precedente Strangers, ma comunque più che buono.

Condividi:

Lascia un commento

*