Blutengel: Nachtbringer

0
Condividi:

Battere il ferro finchè è caldo è un antico adagio che per molte bands è diventato un comandamento imprescindibile. Non sfuggono a questa regola i Blutengel di Chris Pohl, che a breve distanza dall’album Traenenherz, pubblicano Nachtbringer, abbondante ep articolato in dodici episodi, tra inediti, vecchi demo riesumati ed una versione live di “Black Roses”. Come potrete immaginare, su questa ultima fatica della band tedesca non si può dire nulla che non sia stato già detto recensendo i precedenti (ed ormai innumerevoli) capitoli della loro discografia. Il solito elettro-pop dai toni darkeggianti, intriso di clichè gotico-vampireschi (assurge a manifesto del Blutengel-pensiero un pezzo come “Wir sind die nacht”), capace anche di risultare piacevole se preso a piccole dosi (la title-track, col suo refrain accattivante ed immediato su tutte), ma che non lascia traccia di sè una volta terminato l’ascolto e che non dice assolutamente niente di nuovo rispetto al passato. Nachtbringer è insomma pura routine per i Blutengel, ma i loro fans apprezzeranno certamente e del resto, anche se capacitarsi della cosa non è facile, la popolarità della band di Chris Pohl in Patria è sempre più grande visto che ormai da tempo i loro dischi riescono ad approdare anche nelle charts ufficiali. A sottolineare il crescente interesse nei confronti di Blutengel, Nachtbringer è disponibile anche in altre due versioni: cd + dvd (con 15 clips tratte dal tour di Traenenherz) e doppio vinile formato 12″.

Condividi:

Lascia un commento

*