Visioni Gotiche: Cancellata dal tempo

0
Condividi:

 I Visioni Gotiche, oscura band dark-horror di culto con alle spalle quattro dischi e diverse colonne sonore per film horror del circuito indipendente italiano, pubblica Cancellata dal tempo, album  autoprodotto per propria scelta. La musica proposta dal gruppo lombardo non è facilmente classificabile e unisce generi come gothic metal e dark-ambient inglobando anche influenze new wave e prog.  Le atmosfere create sono visionarie e cupe e trasportano l’ascoltatore in un’altra dimensione temporale in cui rivivono antichi e arcani misteri: indubbiamente l’interesse per tematiche occulte e horror ricorda esperienze leggendarie del panorama italico come gli Jacula/Antonius Rex.

Cancellata dal tempo è un concept dark-fantasy ideato dal tastierista Roby Tav. Per comprendere appieno il disco è necessario aver ben presente la trama del concept: si tratta di un racconto di ambientazione medievale che narra le vicissitudini di una bellissima fanciulla tiranneggiata da un oscuro signore, il classico cattivo del romanzo gotico. La ragazza viene così imprigionata, segregata e torturata in una stanza del castello del tiranno dove la sua sorte sembra segnata. Da qui in avanti si susseguono i colpi di scena in un’atmosfera misterica fra riti magici e eventi miracolosi.

L’ inizio è affidato alla cupa title-track – con l’ospite Andrea Cardellino della doom-band L’Impero delle ombre alla chitarra – che immerge subito nel mood dell’album.  La successiva traccia “La Segregazione” è un brano caratterizzato dalle tipiche suggestioni dark-horror dei Visioni Gotiche, dove svetta la bella voce di Tiziana Radis. In “La sorte” al canto c’è invece Michi Geur in un brano dalle atmosfere prog. “I libri segreti” è altro un pezzo quasi prog stupendo e indubbiamente uno dei migliori del disco: l’inizio è triste e onirico ed è affidato alle tastiere con la misteriosa voce recitante di Tiziana in evidenza e prosegue poi travolgente e sognante. “Sensations (Sensazioni)” è un brano molto gothic – l’unico cantato in inglese – caratterizzato dall’uso degli archi. Uno dei vertici di Cancellata dal tempo è poi sicuramente “La Sacra Inquisizione”: l’uso dei canti gregoriani e di un organo chiesastico solenne crea un’atmosfera sacrale da brividi. Il viaggio nell’incubo si chiude con “Il Guerriero Templare”, un pezzo nel classico stile dei Visioni Gotiche.

L’album, consigliato, si può acquistare in formato digitale presso il sito http://www.cdbaby.com/cd/visionigotiche o nei maggiori stores on line come iTunes, Amazonmp3 e Googleplay.

Email: http://www.myspace.com/visionigotiche
Condividi:

Lascia un commento

*