Violet Tears: Outside your door

0
Condividi:

Mi ha letteralmente rapito la composta, umbratile bellezza di “Memorie di cristallo”, terza traccia di Outside your door, la più recente pubblicazione del rispettabile complesso pugliese dei Violet Tears. Le chitarre che s’intrecciano ed il pulsare discreto della sezione ritmica sorreggono il pregevolissimo cantato di Claudio Contessa, interprete di un brano ascrivibile di diritto nel novero dei migliori episodi mai espressi dal sottobosco dark italiano. Segno di maturità di una scena che non suscita clamori, o forse semplicemente li evita, ma che lavora sottotraccia, lasciando al Tempo il compito di redigere il finale giudizio pel proprio operato. Ma è ben vero che il mio animo era stato a dovere preparato dalla beltà emanata dai brani che precedono “Memorie…”, evidenzianti l’autorevolezza di Carmen De Rosas, eccellente interprete di liriche che denotano una ricerca della profondità che non è comune a tutti. I riferimenti alla scuola anglosassone (The Cure in prima fila, ma anche gruppi di area-Projekt) sono evidenti, ma emergono sovente collegamenti, nemmeno troppo sottotraccia, a quanto proposto negli ultimi anni da italici ensemble che si sono meritati giusta fama, pur mantenendo integro lo spirito di ricerca e di innovazione che la frequentazione di prosceni importanti troppe volte diluisce. Anche il curato, ma semplice booklet contribuisce ad ammaliare l’ascoltatore, accompagnandolo nel corso dell’esplorazione sonora dei contenuti di Outside you door, davvero una pregevolissima operina che il caso ha voluto ascoltassi per la prima volta nel corso d’una giornata benedetta dalla pioggia, evento che ha contribuito a spazzare l’aere dall’insopportabile calura agostana. O forse era già stato scritto, da qualche parte nel cielo, che così dovesse essere? Un plauso pure ai fino ad ora non citati Claudio Cinnella e Gianluca Altamura, il quartetto così è completo: un gruppo coeso se è ben vero che opera assieme fin dagli esordi.
Per informazioni: http://www.arkrecords.net
Web: http://www.violettears.com
Condividi:

Lascia un commento

*