Psycho Kinder: L’Incomunicabile/L’Estasi

0
Condividi:

Dopo Psycho KinderDemocratiche Ipocrisie, ecco un’altra tappa nella maturazione degli Psycho Kinder: si tratta del singolo appena uscito L’Incomunicabile/L’Estasi con due brani che vedono come al solito in evidenza le parole e la voce di Alessandro Camilletti, sempre più ‘deus ex machina’ del progetto nonché autore delle bellissime liriche. Il disco esce in tiratura limitata per FabrizioTesta Produzioni con l’ormai inconfondibile artwork di Marco “El Topo” Luchetti; al basso, stavolta, Luca Barchiesi, che ha scritto le musiche mentre Michele Caserta ha suonato chitarra, batteria elettronica e synth. Prima dell’uscita è stato messo in circolazione il bel video de “L’incomunicabile” con la regia di Barchiesi. La base  musicale non si stacca dalla matrice wave che ha caratterizzato da sempre l’ispirazione degli Psycho Kinder. “L’Incomunicabile” è strutturalmente minimale e moderatamente ritmata, la chitarra è sottilmente abrasiva e l’atmosfera è cupissima, come lo è anche il testo che Camilletti declama con il consueto carisma. “L’Estasi” vede un arrangiamento appena più aggressivo – ottima la chitarra! – affiancare la voce che in qualche passo ‘raddoppia’ in modo assai suggestivo. Dunque anche questa prova, che ci auguriamo preluda a qualcosa di più, non evidenzia cadute di tono o di ispirazione.

Condividi:

Lascia un commento

*