Sinezamia: Senza fiato

0
Condividi:

Il formato del singolo brucia in fretta, ma permane l’emozione ingenerata dall’ascolto di queste due tracce di wave urgente ed irruenta, un vero e proprio assalto sonico architettato dal quintetto mantovano fresco di pubblicazione dell’albo d’esordio “La fuga” (ripensandoci è trascorso ben più d’un anno…). Ottima la prova corale, che permette alla title-track ed a “Cenere” di rifulgere in tutta la loro arcana bellezza, seppur celata da pesanti drappi neri che lasciano solo intravedere le forme perfette di queste due tracce che aggiornano la lezione della nuova ondata italiana, fornendone una appendice interessante e foriera di ulteriori sviluppi. Veloci sì, queste due canzoni, da lasciar tramortire l’ascoltatore, ma mai Federico Bonazzoli e compagni si lasciano trasportare dall’ardore, ed alcuni passaggi di “Senza fiato” e della sua sorella attestano una coesione ed una amalgama ormai ottimali. Episodio interlocutorio? A volte proprio a questo servono queste pubblicazioni, ritengo che nel caso dei Sinezamia Senza fiato suggelli una fase di creatività alimentata dalla volontà di diffondere quanto più possibile il proprio verbo sonoro. Disponibile in digitale (su qualsiasi piattaforma) e pure in formato fisico, bella la confezione in cartoncino a tiratura limitata a duecento copie, corredata dalla copertina effigiante un’opera del citato Bonazzoli, “Fiore atroce”.

Per informazioni: http://www.facebook.com.sinezamia
Web: http://www.sinezamia.it
Email: info@sinezamia.it
Condividi:

Lascia un commento

*