Crest Of Darkness: Evil Messiah

0
Condividi:


In soli quattro brani i norvegesi capitanati da Ingar Amlien (nuovi della partita sono l’ex-Pale Forest Bernhard al drum-kit ed il chitarrista Rebo) condensano tanta malignità che tanti loro incauti colleghi spalmerebbero in un intiero ciddì. Black metal? No, troppo avanti i CoD, ormaidiretti verso quei lidi dark che paiono il naturale approdo di una carriera ventennale. Vero che le etichette possono significare tutto o nulla,ma “Evil Messiah” chiudendosi con l’abrasiva cover di “Sick things” (Alice Cooper da “Billion dollar babies”, anno 1973), getta un ponte su un futuro che pare assai interessante in prospettiva. La porzione chitarristica che marchia col fuoco “Abandoned by God” esplicita una tendenza in atto ad opporre alla furia belluina una razionalità deviata generatrice di incubi horrorifici. Si spalancano le tenebre, nella quali precipitiamo invocando pietà…
Per informazioni: http://www.mykingdommusic.net
Web: http://www.crestofdarkness.com
Condividi:

Lascia un commento

*