Clan Of Xymox + Spiritual Front + Calm’n’Chaos: Prato 25/04/2015

0
Condividi:

Clan Of Xymox a Prato, 25/04/2015 - foto di DJ Lovv

Appuntamento musicale di richiamo quello che si è tenuto il 25 Aprile all’Exenzia Rock Club di Prato e che ha visto Clan of Xymox, Spiritual Front e Calm’n’Chaos esibirsi dal vivo.

Il ritorno in terra toscana della formazione capitanata da Ronny Moorings è stato accolto da una buona cornice di pubblico, con molte persone giunte anche da fuori regione per assistere all’esibizione della band olandese.

Causa il ritardo con cui giungo al locale, assisto solo all’ultimo brano dei Calm’n’Chaos; troppo poco per poter esprimere un’opinione su questa formazione, che mi riprometto di non perdermi alla prossima occasione.

Cambio di palco ed è il turno degli Spiritual Front, gruppo che ho avuto ormai modo di vedere dal vivo diverse volte e che in questa serata ci propone un’ora circa di buona musica. Look dei nostri caratterizzato da un tocco “ecclesiastico” in questa occasione, brani più e meno recenti come al solito ben suonati ed applauditi dai fans della formazione di Simone Salvatori. Accoglienza migliore, come già in altre occasioni, è stata riservata alle canzoni di Armageddon Gigolò, tra le quali spiccano “Jesus died in Las Vegas” (rinominata “Jesus died in Prato”), “Slave”, “I Walk the (dead) line”. Ben eseguite anche “Song for the Old Man”, da Satyriasis, split-album con gli Ordo Rosarius Equilibrio e “Hey Boy”. Simpatici intermezzi da parte del singer, come suo solito, tra i vari brani ed infine una bella “Bastard Angel” a suggello di una buona prova live.

E’ il turno infine dei Clan of Xymox. Visti l’ultima volta due anni fa in Germania (M’Era Luna Festival) ed autori di un bel concerto – molto apprezzato dal pubblico tedesco – si confermano anche in questa occasione una band che, nonostante i tempi d’oro siano trascorsi ormai da diverso tempo, continua comunque a regalarci belle esibizioni live.

Il gruppo esegue diversi brani dell’ultima parte della carriera – non certo all’altezza delle loro prime produzioni – alcuni dei quali comunque di discreta fattura, ben suonati ed apprezzati da parte dei presenti. Ovviamente l’attesa è tutta per le canzoni dei primi album e “Louise” e “A Day” valgono da sole, almeno per il sottoscritto, il senso di essere presenti questa sera. Ben eseguite e molto applaudite anche “Jasmine and Rose” e “This World”, tratta da Hidden Faces. Nei bis spiccano infine due brani di vecchia data della formazione olandese, “Muscoviet Musquito” e “Back Door” – uno dei loro brani migliori, per quanto mi riguarda – con cui la band si congeda tra gli applausi del pubblico.

In definitiva una bella serata all’insegna della buona musica ed affluenza di pubblico, una volta tanto, all’altezza dell’evento.

Clan Of Xymox a Prato, 25/04/2015 - foto di DJ Lovv

Condividi:

Lascia un commento

*