Rapoon: What Do You Suppose? (The Alien Question)

0
Condividi:

Robin Storey – nome imprescindibile per chi segue la musica industrial, sperimentale, l’elettronica e il tribal-ambient prima con i leggendari Zoviet France poi da solo con Rapoon – riapre gli archivi delle sue vecchie registrazioni e rispolvera What Do You Suppose? (The Alien Question), vecchio album dei Rapoon pubblicato in origine nel 1999 e ristampato ora dalla meritoria etichetta polacca Zoharum. Si tratta di un lavoro atipico nella discografia di Rapoon in quanto – a differenza del tipico stile basato su un tribal-ambient vagamente misticheggiante (e non lontano concettualmente dai coevi Steve Roach e Vidna Obmana) e caratterizzato da loop percussivi, samples e tastiere – What Do You Suppose?” è incentrato sull’uso della parola. Il concept di questo progetto sono le teorie di William Cooper che sostengono la presenza degli alieni sul nostro pianeta. Quindi la musica viene in questo caso subordinata al testo e questo va, a mio modo di vedere, a inficiare parzialmente quello che è il risultato finale. L’opera è nel complesso un po’ sottotono rispetto ad altri suoi album anche se non mancano spunti interessanti. Ma la vera chicca di questa ristampa è la presenza di un “bonus disc” intitolato Project Blue Book che, in realtà, è  il nuovo album di Rapoon mixato proprio quest’anno e che usa le tracce originali di What Do You Suppose? spogliate però dai samples vocali. Ci troviamo di fronte così a qualcosa di completamente differente. Lo stile insomma si avvicina di molto a quello che è il classico stile di Rapoon: possiamo ascoltare ambient alternata a un uso massiccio di loop di musica etnica. Le ambientazioni sono come di consueto ipnotiche e mistiche. Il cd esce in un’elegante digipack e in un’edizione strettamente limitata a 500 copie. La copertina è di Maciej Mehring ed è basata su dipinti dello stesso Robin Storey. Disponibile su Bandcamp (https://zoharum.bandcamp.com/album/what-do-you-suppose-the-alien-question-project-blue-book ).

Condividi:

Lascia un commento

*