The Citizen: Curtain call

0
Condividi:

Trovano spazio nel roster dell’attiva My Kingdom Music pure i The Citizen dei fratelli Ciro (detto Ace) e Franco Amoroso, voce e basso di un quartetto recentemente completato dal chitarrista Noam Radetich e dal batterista Roberto Coscia. L’ammirazione per certo rock di matrice britannica giustifica otto tracce dinamiche (Curtain call è completato da una “Intro” ed una “Outro”), scorrendo le quali a volte ci si può pure smarrire, per i tanti riferimenti che trovano sviluppo in idee che si susseguono nell’arco di pochi minuti, e che inducono un senso di disorientamento nell’ascoltatore. Ace in qualche episodio forza un po’, ma comunque mantenendo la sua interpretazione ad un buon livello. Il gruppo dimostra poi di possedere ottime doti interpretative, che la produzione di Fabio Calluori fa emergere, rendendo Curtain call disco assai gradevole che saprà accattivarsi le simpatie del pubblico di fedele osservanza alterna. Lampi glam-rock a la Muse ma anche una “The way you change” che pare il retro di un singolo dei Foo Fighters, con la sua predisposizione per gli spazi ampi, per quei tempi morti da lungo percosso da riempire con un suono brillante e dichiaratamente radio-friendly.

Per informazioni: http://www.mykingdommusic.net
Web: http://www.facebook.com/TheCitizenOfficial
Condividi:

Lascia un commento

*