Ripper: Third Witness

0
Condividi:

I Ripper sono uno storico gruppo texano di gothic-metal formatisi negli anni ’70. La formazione ha subito diversi cambi di organico fino a stabilizzarsi con la tenebrosa figura del chitarrista/bassista e cantante Robert Graves, unico superstite dei vecchi Ripper. Nel 1986 pubblicano il loro primo album intitolato …And The Dead Shall Rise (ristampato dalla Black Widow nel 2003). I Ripper si contraddistinguono per un’iconografia gotica decisamente affine a quella dei film horror di John Carpenter e George Romero mentre musicalmente propongono un abrasivo e solido horror-metal. Il legame con l’immaginario orrorifico si conferma anche nel secondo album The Dead Have Risen, ideale prosecuzione dell’esordio, dove c’è l’interpretazione di un tema di “Phantasm”, compreso nella colonna sonora di un film di Don Coscarelli. Ora, grazie alla sempre attenta label genovese della Black Widow, vede la luce Third Witness, il loro terzo album. Per l’occasione l’etichetta ha chiesto ai Ripper di stemperare le ruvide sonorità horror-metal e di creare qualcosa maggiormente in linea con l’estetica doom e progressive di marca Black Widow. Insomma il risultato alla fine non è molto distante dai Death SS (considerando anche che i brani erano stati concepiti per essere cantati da Steve Sylvester e, dopo la sua rinuncia, il suo posto è stato preso da RusGib in quanto erano su un registro troppo acuto per Rob Graves). Steve Sylvester è comunque presente nell’interpretazione della cover di “Sabbath Bloody Sabbath”, doveroso omaggio ai padri putativi Black Sabbath. Fra i momenti migliori di Third Witness è da ricordare sicuramente la grintosa “Morphinia”, in cui un synth oscuro e molto gotico accompagna il tipico e granitico sound chitarristico. Notevole anche “Cryptonight”, corrosiva e intensa. Probabilmente non ci troviamo di fronte a un capolavoro (è un peccato in questo senso la mancata presenza di Steve Sylvester) ma, in ogni caso, gli amanti del genere troveranno pane per i loro denti.

Condividi:

Lascia un commento

*