Christian Death – Pinarella di Cervia, 07/11/2015

0
Condividi:

Christian Death a Cervia - Foto di Tears on Parade

Sabato 7 novembre  i Christian Death giungono a Cervia, presso la discoteca Rock Planet, per la seconda ed ultima tappa italiana del tour di presentazione della loro ultima e ben riuscita fatica discografica: “The Root Of All Evilution”. Per chi, come il sottoscritto, non aveva mai visto il gruppo di Valor dal vivo, si trattava di un’ottima opportunità, dopo la data di Milano del giorno precedente. Alle 23 sale sul palco il gruppo di supporto italiano, Celestial. Lo show dura all’incirca una quarantina di minuti, nei quali i tre componenti, due chitarristi e il cantante/chitarrista, offrono uno spettacolo nel quale il muro sonoro delle chitarre distorte si va ad infrangere su basi programmate. La deriva indie-shoegaze offerta dal gruppo, risulta troppo cacofonica è molto confusa. Il suono è disturbato, la voce è bassa e tende a scomparire. L’atteggiamento dei componenti è eccessivamente freddo, tanto da far pensare che siano capitati sul palco a suonare per caso. Inizio a preoccuparmi seriamente, sfiorato dalla possibilità che l’acustica del posto non sia buona e che quindi possa pregiudicare il concerto che deve da lì a poco iniziare. Finalmente alle ore 24 salgono sul palco i Christian Death con il cinquantottenne Valor in forma smagliante, alla voce e chitarra, la sua compagna Maitri, in abiti molto succinti, al basso, e un giovane batterista, tal Jason Frantz. Kand  attacca salmodiando quello che è l’intro della prima canzone del nuovo album “In The Garden Of Evilution”, poi l’attacco di chitarra finalmente a rincuorarmi del fatto che il problema di suono, riguardava solo l’attrezzatura del gruppo spalla. Vengono presentati, in scaletta rigorosamente cronologica altri sette pezzi del nuovo lavoro; eseguiti molto bene, sia con il giusto apporto di aggressività, come nella breve ed energica “Illuminazi”, sia con il giusto pathos malinconico, come nella splendida “Penitence Forevermore”, che dal vivo acquista un gran fascino. Tutte le canzoni nuove risultano molto efficaci suonate dal vivo, ad avvalorare la tesi che il nuovo lavoro in studio sia decisamente buono. Poi una versione inusuale e straniante di “The Drowing” cantata interamente da Maitri, ci riporta indietro di trent’anni a quel capolavoro che fu “Catastrophe Ballet”. Vengono toccati anche i lavori più recenti dell’estesa discografia dei Christian Death con l’accattivante esecuzione di “She Never Woke Up” e le energiche “Narcissus Metamorphosis Off” e “Seduction Thy Destruction”. Valor a questo punto si prende una breve pausa per bere un bicchiere di vino rosso e scherzare un po’ con il pubblico, prendendosi gioco di Maitri che invece si è quasi bevuta una bottiglia di vino.Viene annunciata “Church Of No Return”: esecuzione impeccabile di un classico. È l’una e un quarto e i Christian Deth lasciano il palco per qualche minuto, richiamati a gran voce dal pubblico. Valor si posiziona davanti al microfono per raccontarci che vorrebbe suonare di più ma che i manager del locale devono aprire la discoteca, quindi potrà fare solo ancora una canzone. Quando attacca “This Is Heresy”, si ha la consapevolezza definitiva di aver assistito ad un ottimo concerto e che i Christian Death si siano proprio divertiti a suonare per il pubblico.

Due cose da segnalare: dopo una decina di minuti terminato il concerto, Valor era già disponibile per autografi e foto, con una gentilezza che non mi sarei mai aspettato. Piacevole sorpresa! il Rock Planet è sicuramente un posto adatto per i concerti, ma considerato che quando ha aperto la discoteca goth, saranno entrate qualcosa come “zero” persone in più, credo che non sarebbe costato nulla far suonare un po’ di più i Christian Death.

Set list

In The Garden Of Evilution -This Cross -Tar Balck Liquid -FemaCoffin -Illuminazi -We Have Become -Forgiven -Penitence Forevermore -The Drowining -She Never Woke Up -Narcissus Metamorphosis Of -Seduction Thy Deatruction -Church Of No Return -This Is Heresy

Condividi:

Lascia un commento

*