Roma Amor, Bologna 20/11/2015

0
Condividi:

Nuovo appuntamento live per i Roma Amor, di scena allo Spazio Indue di Bologna il 20 Novembre. Occasione, che non mi lascio sfuggire, di rivedere dal vivo la formazione di Euski e Candela, che ha presentato nel corso della serata diversi brani tratti dall’ultimo album in studio Una Torbida Estate, uscito quest’anno per Old Europa Cafè.

Affluenza di pubblico al di sotto delle aspettative, ma la serata è stata davvero particolare e senza dubbio molto apprezzata da parte dei presenti. L’esibizione live dei Roma Amor si è infatti svolta in un contesto molto intimista, con buona parte del pubblico seduto per terra durante il concerto e ad accompagnare Euski e Candela un terzo componente alla chitarra elettrica.

Come lo scorso mese in occasione del concerto degli Ataraxia, nessun gruppo di supporto ad aprire la serata. I Roma Amor partono con “Battiti – Cuore Selvaggio” e “Una Torbida Estate”, due estratti dall’ultimo full lenght, non il loro miglior lavoro a mio avviso, ma comunque di buon livello e che certo non deluderà chi segue questa formazione. Diversi brani nuovi quindi e canzoni tratte dai precedenti lavori in studio per un bel concerto ed in un contesto, come già accennato, particolare e raccolto. Euski come sempre in primo piano a voce e chitarra acustica e veramente molto belle le esecuzioni di brani quali “Occhi Neri” e “A Cosa Pensi”. Non da meno “Mon Amour” e “Les Amants de Saint Jean”, con Candela in evidenza alla fisarmonica, ma che nel corso del concerto abbiamo visto alternarsi egregiamente anche al basso in più di un’occasione. Tra le canzoni tratte dall’ultima fatica in studio cito inoltre “Inverno” e “Lies”, ben eseguite ed apprezzate dai presenti, nonché “Amsterdam” – cover di Jacques Brel – con una bella interpretazione di Euski. Con “I’m Deranged”, altra cover, tratta da On The Wire, si giunge infine al termine tra gli applausi del pubblico.

Cos’altro aggiungere? Altro bell’evento organizzato dal Collettivo Stramonium, che avrebbe sicuramente meritato una cornice di pubblico maggiore, vista la bravura dei Roma Amor e le belle prove live a cui questa formazione ci ha abituato nel corso degli anni.

Condividi:

Lascia un commento

*