Christian Sartirana: La gente della marea

498
0
Condividi:

La narrativa horror italiana ha dimostrato, nel corso del tempo, di essere estremamente vitale. Scrittori come Gianfranco Manfredi, Valerio Evangelisti, Alda Teodorani, Danilo Arona, Eraldo Baldini e Andrea G, Colombo hanno saputo creare opere di tutto rispetto dimostrando come, anche nel nostro paese, a dispetto di una tradizione culturale non certo favorevole al genere, si potesse creare una scuola horror e neogotica di alto livello. Gli scrittori citati hanno fatto propria la lezione del vecchio romanzo gotico e di nuovi esponenti del genere come Stephen King e Clive Barker. Ma alcuni citavano anche, fra le proprie influenze, – penso soprattutto a Danilo Arona e Valerio Evangelisti -, quella di H.P. Lovecraft. L’ombra del solitario di Providence ha così fortunatamente attecchito in Italia: di recente Ivo Torello ha pubblicato Predatori dall’abisso  un romanzo “lovecraftiano”. Ma ci sono anche altri scrittori che rendono omaggio ad HPL e fra questi mi vengono in mente Luigi Musolino e Christian Sartirana. E proprio quest’ultimo ha appena pubblicato, presso Neropress, un lungo racconto intitolato La gente della marea.

Christian Sartirana (Casale Moferrato – 1983) – artigiano e rilegatore di libri oltre che scrittore – ha gia’ pubblicato in precedenza diversi racconti sempre al’insegna della narrativa “weird” e, nel 2016, è uscito un suo romanzo breve – Le cose oscure – nella collana Horror Story curata da Luigi Boccia per Delos Digital. La gente della marea è una storia che deve molto al celebre racconto La maschera di Innsmouth: nota positiva è sicuramente l’utilizzo dell’ambientazione italiana. La piccola cittadina sarda di Bosa diventa così in pratica il contraltare italiano della tenebrosa e maledetta Innsmouth. Il racconto è ben scritto e si legge tutto d’un fiato: tutto rimanda all’universo di HPL, dagli strani abitanti del vilaggio, alle oscure leggende che circolano su Bose, fino agli eventi apocalittici che infine accadono con tanto di strane creature che emergono dagli abissi del mare. E’ chiaramente una storia di “ispirazione lovecraftiana” che riesce pero’ ad esprimere quel senso di Orrore Cosmico teorizzato da HPL. Speriamo che in futuro Sartirana continui nella stessa vena: sarebbe fantastico leggere una sua antologia nella stessa genuina vena “weird”.

La gente della marea è disponibile in formato Epub presse il negozio online di Neropress.

 

Condividi:

Lascia un commento

*