Phurpa: Ya Tog Rid Pa’i Gyer

0
Condividi:

I Phurpa, collettivo di artisti russo formatosi a Mosca nel 1990, sono un nome assolutamente particolare; la loro e’ una musica rituale che recupera le antiche tradizioni delle tradizoni Buddhiste e, in particolare, del Bon. Il Bon e’ una religione pre-Buddhista mentre il nome Phurpa deriva da un pugnale usato nei rituali delle correnti del Buddhismo Tibetano per uccidere i demoni. La loro proposta e’ un’esperienza mistica e religiosa che va oltre la musica: tutte le loro registrazioni sono in pratica delle performance live in cui cercano di catturare l’essenza e il principio del Bon. La strumentazione usata e’ scarna e minimale ma estremamente efficace nel creare la giusta atmosfera per respirare il mistero di antiche cerimonie in cui venivano evocate divinita’ e spiriti appartenenti al mondi superiore. Gli strumenti usati sono tamburi, tromba tibetana, piatti, un tipo particolare di oboe e il Kanling, un piffero ricavato da una tibia umana. Il canto utilizzato dai Phurpa e’ il Gyer, una particolare tecnica che permette di cambiare la mente. In sostanza ci troviamo di fronte a una vera e propria esperienza che vuole coinvolgere l’ascoltatore ad entrare in un’altra realta’ permettendogli di recuperare la dimensione del Sacro. Qualcosa del genere cercarono di fare anche i gruppi esoteric-industrial come i primi Current 93 e i primi Coil ma qui siamo realmente di fronte a un vero e proprio rituale religioso che come tale deve essere ascoltato. Questo nuovo doppio cd pubblicato dalla Zoharum e intitolato Ya Tog Rid Pa’i Gyer e’ un’altra tappa del loro percorso verso l’ascesi e l’assoluto. Disponibile su Bandcamp: https://zoharum.bandcamp.com/album/ya-tog-rid-pa-i-gyer.

TagsPhurpa
Condividi:

Lascia un commento

*