Maurizio Bianchi + ODRZ: MAUBIA55+ODRZ55

0
Condividi:

Maurizio Bianchi, spesso conosciuto come M.B., è da considerare una figura leggendaria della musica industrial italiana: influenzato dai Corrieri Cosmici e, in particolare, dai primi Tangerine Dream e dal loro “Zeit”, il musicista milanese può essere considerato uno dei capostipiti del genere. Tutti l’industrial italiano ha dovuto fare i conti con questa figura schiva e sfuggente che ha poi intrapreso un percorso personale che lo ha portato ad unirsi con i Testimoni di Geova. In ogni caso dischi come Symphonie for a Genocide – che parlava degli orrori dei campi di concentramento – , Menses, Regel, Endometrio, Carcinosi e Armaghedon sono ancora oggi delle pietre miliari e un punto di riferimento per decine di sperimentatori. Maurizio Bianchi ha avuto delle grandi pause creative ma attualmente è ancora attivo come dimostra questa collaborazione pubblicata dalle etichette svizzere Luce Sia e Show Me Your Wounds insieme agli ODRZ. Dico subito che ci troviamo di fronte ad un grande disco che si presenta con una colorata confezione in gomma grigio e rossa: insomma un feticcio per collezionisti nela migliore tradizione industrial. Il cd, intitolato MAUBIA+ODRZ55 è composto da 3 brani in puro stile industrial delle origini, quello di gruppi come Throbbing Gristle, SPK, Whitehouse e delle stesso Maurizio Bianchi tanto per capirci. Le ambientazioni e le atmosfere sono corrosive, parossistiche e da suicidio: sembra la colonna sonora di un documentario sull’Apocalisse. Le basi sonore sono state fornite da Maurizio Bianchi su cui gli ODRZ hanno costruito una materia magmatica e ribollente fatta di clangori metallici e materia incandescente. Edizione strettamente limitata a 290 copie. Caldamente consigliato a chi ama l’industrial italiano. Disponibile presso il catalogo di Luce Sia al seguente link: https://www.facebook.com/LuceSiaLabel/.

 

Condividi:

Lascia un commento

*