Strom Noir: Mal'ovanie Kvety & Xeroxove' Motyle

0
Condividi:

Il musicista slovacco Emil Mar’ko celebra, con il suo progetto Strom Noir, i 10 anni di carriera. Per l’occasione la Zoharum ha preparato una pubblicazione speciale in doppio cd – intitolato Mal’ovanie Kvety & Xeroxove’ Motyleche rappresenta un po’ il sunto della sua carriera. I 2 dischi in questione erano stati concepiti in origine per uscire solo in formato cassetta. Il primo dischetto presenta materiale recente, registrato tra il 2015 e il 2016, in cui e’ possibile ascoltare della drone music di ottima fattura. Non siamo in realta’ distanti, come ambientazioni, dall’ottimo Glaciology di cui avevo gia’ parlato in passato: vengono cosi’ evocati, attraverso cupi bordoni e atmosfere minimali e glaciali, paesaggi desolati e isolati fra i ghiacci eterni. Il secodno eà invece caratterizzato da tracce registrate fra il 2011 e il 2012 che si avvicinano sensibilmente a quella che e’ la prima produzione di Strom Noir. Ecco cosi’ che la musica diventa mento eterea ed evanescente e piu’ dura, “cattiva” e sperimentale. Le strutture elettroniche sono arricchite dall’aggiunta di loop trattati di chitarra. il tono generale e’, se possibile, ancora piu’ algido delle composizioni precedenti. Mi e’ venuto in mente il grande Asmus Tietchens che era avvezzo a lavorare a sperimentazioni di questo tipo come si puo’ ascoltare ad esempio in Motives For Recycling in collaborazione con Dirk Serries aka Vidna Obmana. Il cd esce in un bel digipack a 3 pannelli in un’edizione strettamente limitata a 300 copie. Disponibile su Bandcamp: https://zoharum.bandcamp.com/album/ma-ovan-kvety-xeroxov-mot-le.

Condividi:

Lascia un commento

*