AA.VV.: Dark Entries Radio Sessions Vol.01

0
Condividi:

Dark Entries R.S. Vol.01 è una raccolta uscita da poco, che contiene sedici brani selezionati dalla SDN fra quelli eseguiti dal vivo da una serie di band italiane mentre erano ospiti dell’omonima trasmissione radiofonica condotta sull’emittente romana TRS 102.3 da Elisabetta Laurini. Punto di riferimento ormai da tempo per i generi musicali che ci piacciono, Elisabetta ha invitato – e continua a farlo tuttora! – i gruppi più significativi della scena dark italiana intervistandoli e consentendo loro di suonare una scelta di brani del loro repertorio, nel corso di vere e proprie radio sessions. E’ stato poi ovviamente necessario un lavoro di editing e mastering e la limpidezza dei suoni fa comprendere quanto l’operazione sia stata svolta in modo impeccabile: il risultato è un ‘campionario’ di pezzi post punk e new wave che riassume un’ampia parte della produzione italiana recente in quel genere. La maggioranza delle band già rientra nella scuderia della SDN che, com’è noto, ha contribuito in maniera puntuale alla promozione e diffusione di molta musica di valore. Nella compilation, infatti, sono presenti progetti rilevanti come Ash Code, con brani tratti dai loro due album Oblivion e Posthuman, Hapax, con brani tratti dal secondo Cave, Geometric Vision, che hanno attinto invece al primo – Dream – e And We Were Shadows i cui brani provengono da entrambi i loro album, Beyond the Lights e The Cold Spell: le opere menzionate sono state tutte pubblicate dalla SDN. Troviamo però nella lista anche due pezzi del secondo disco Human Taxonomy delle grandissime Winter Severity Index e due del secondo dei Date At Midnight   Songs to Fall and Forget , lavori pubblicati invece dalla Manic Depression. Molto interessanti anche i due brani degli Avant-Garde, dei quali non si sentiva parlare da un po’: infatti, “Grigio” risale a oltre dieci anni fa mentre “Nuance” è un inedito che si spera preannunci l’uscita di materiale nuovo. Restano infine da citare i due brani molto particolari degli A Silent Noise, dai quali si attende una release i primi del 2018, entrambi tratti da ZeitMaschine del 2016. Dark Entries R.S. Vol.01 è dunque una collezione musicale di grande interesse che, da un lato, sembra voler tirare le fila di una produzione nostrana importante che spesso e volentieri stenta a decollare, dall’altro, grazie all’esecuzione live, ne evidenzia gli aspetti di spontaneità e freschezza: dal momento che questo è un volume 1, ci auguriamo vivamente che l’esperimento venga proseguito.

Condividi:

Lascia un commento

*